Farro pret a manger in insalata per una schiscetta perfetta

Insalata di farro? E’ un classico, ormai. Negli ultimi anni insieme alla quinoa ed altri cereali è entrato in pianta stabile tra i cibi da tenere in dispensa. D’estate da mangiare appunto in insalata e d’inverno facendone delle zuppe meravigliose.

Ho un’amica che ama cucinare. Si chiama Valentina Falanga e la trovate su Instagram come Polpa di albicocca. Le ho chiesto di collaborare contribuendo con delle ricette da pubblicare qui sul blog perché cucinare è una delle tante espressioni della creatività e non potevo non occuparmene. Il guaio è che io  non amo farlo e preparo dei piatti al solo scopo della sopravvivenza quotidiana (e dunque impubblicabili). Mi piace mangiare ma se per preparare i pasti ci devo perdere più di mezz’ora, cado addormentata… Le ho chiesto di occuparsene lei e di propormi ricette facili, sane e veloci. Per il primo articolo abbiamo pensato di vederci e scattare qualche foto insieme.

Ve la presento…

Ecco come è andata…

Io, la Paia: Vale, hai qualche idea per un pranzo veloce da portarsi al lavoro nella classica schiscetta? Qualcosa che renda il rientro dalle vacanze meno traumatico…

Valentina: Ne avrei più di una. Lo sai che mi piace sperimentare. Ma ti propongo un classico da sfruttare ancora per tutto settembre, visto che continua a fare caldo: un’insalata di farro con contorno di chips di avocado.

Paia: Avocadooo?? Ma non sa di niente…. Sembra pagliaaaa! Sei sicura?

Valentina: Ti fidi di me?

Paia: Mi fido di te! (Certo, Titanic sappiamo come andò a finire, ma io spero di essere più fortunata…)

Valentina: Forza, dammi un foglio che ti scrivo la ricetta!

FARRO PRET A MANGER

Ingredienti per una porzione:

  • 100 gr. di farro perlato
  • 1 melanzana piccola
  • 1 cipolla piccola
  • 2 pomodori
  • 50 gr. di basilico
  • 1/2 avocado
  • 1 pugno di capperi sotto sale
  • 50 gr. di granella di mandorle
  • 50 gr. di olive nere

Procedimento:

Lessa il farro, scolalo e lascialo raffreddare.

Nel frattempo:

  1. taglia a rondelle la cipolla, a dadini la melanzana ed i pomodori e trasferisci tutto in una ciotola dove li aggiusterai di sale, olio e pepe. versa le verdure in una teglia ricoperta di carta forno e cuoci per 25/30 minuti a 200°C.
  2. prepara il pesto di avocado frullando il frutto insieme al basilico e ad i capperi dissalati.

Condisci il farro con il pesto, le verdure cotte in forno, la granella di mandorle, qualche fogliolina di basilico spezzettata e le olive nere tagliate a rondelle. Aggiungi solo un po’ di olio per amalgamare meglio tutto.

   

Il contorno è di una semplicità quasi commovente…

“CHIPS” DI AVOCADO

Ingredienti per una porzione:

  • 1/2 avocado
  • 30 gr. di granella di pistacchi
  • 30 gr. di pangrattato
  • 1 cucchiaino di semi di chia
  • succo di limone q.b.
  • pepe nero q.b.
  • zenzero in polvere q.b.
  • sale q.b.

Procedimento:

Taglia a fettine non troppo sottili l’avocado, irroralo con un po’ di limone e lascialo a “marinare”. Prepara una panatura con il pan grattato, i semi di chia, lo zenzero in polvere, il pepe nero e la granella di pistacchi.

Impana le fettine di avocado e adagiale su una teglia coperta di carta forno e bagnata con un po’ di olio EVO. Cospargi anche le fettine con un po’ di olio e cuoci tutto a 200°C per 15 minuti, finché la panatura non sarà dorata.

Piccolo suggerimento: se hai il forno ventilato puoi mettere a cuocere insieme le verdure da unire al farro e le chips di avocado (ovviamente queste ultime vanno tolte dal forno un po’ prima!).

  

Se vuoi salvare le ricette di questa fantastica schiscetta e non hai voglia di fare copia incolla da qui o stampare l’articolo, vai sul profilo Instagram della PaiaUanna, clicca SEGUI, poi vai sulle mie Storie dove potrai fare lo screenshot delle ricette e salvarle sul tuo cellulare!

Ideazione e realizzazione di Polpa di albicocca

Entra nel Club della PaiaUanna iscrivendoti alla mia newsletter! Ti manderò ogni mese (circa) progetti DIY, FREE printables da stampare, consigli di BUSINESS per creative e NEWS in esclusiva. Ci stai?

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.